Architettura, Urbanistica e Ingegneria delle Costruzioni

“Quello dell’architetto è un mestiere antico come cacciare, pescare, coltivare ed esplorare. Dopo la ricerca del cibo viene la ricerca della dimora. Ad un certo punto, l’uomo, insoddisfatto dei rifugi offerti dalla natura, è diventato architetto.”

Renzo Piano

Dopo alcuni anni di sperimentazione della riforma degli studi universitari 270/2004, la Scuola di Architettura, Urbanistica e Ingegneria delle Costruzioni propone un progetto formativo articolato, che si ispira a due principi fondamentali.

Il primo è il riferimento alla tradizione politecnica, cioè a un’idea non accademica e non formalistica degli studi in architettura, che mira a una sintesi fra competenze tecnico-scientifiche, capacità critico-interpretative, abilità ed esperienze progettuali. La nostra laurea magistrale in Architettura tende a formare una figura di architetto progettista riconosciuta dall’Unione Europea, che si ispira a un’alta tradizione di studi, al tempo stesso scientifica, umanistica e progettuale. Una laurea unica (non si condivide l’idea di moltiplicare le lauree in architettura, a questo livello, secondo una varietà di profili specialistici), ma opportunamente declinata secondo percorsi tematici, che offrono agli studenti la possibilità di approfondire temi di progettazione architettonica e urbana, architettura degli interni, tutela e riqualificazione del costruito, innovazione tecnologica e progettazione ambientale.

La seconda idea guida è l’esigenza strategica di distinguere e formare anche altri profili culturali e professionali, oltre alla figura dell’architetto-progettista, nel vasto campo di attività che riguardano architettura, città e territorio. In Italia, in passato, università e ordini professionali hanno preferito affidare la crescente varietà delle domande e delle opportunità a una figura poliedrica di architetto, che cercava di integrare funzioni e competenze differenziate. Gli esiti non sono stati sempre soddisfacenti. Le esperienze internazionali segnalano invece l’opportunità di riconoscere una varietà di figure complementari, che nascono da una matrice comune, ma presentano caratteri specifici di identità. In questo senso, la nostra Scuola ritiene fondamentale distinguere alcuni profili che riguardano l’urbanistica e la produzione edilizia.

Puoi contattare i tuoi rappresentanti attraverso la nostra pagina Facebook “Architettura Risponde”

Qui il programma elettorale che abbiamo presentato durante le ultime elezioni per migliorare la Scuola:
Programma Architettura

Maggiori informazioni su cosa fa la Scuola qui: Le Scuole