10 cose che ti mancheranno dell’Italia

di Mariagloria Posani

Decidi di partire in Erasmus. Molto bene.
Scegli la Germania.Lanterna_4407P1
Non è che ci siano tanti motivi per scegliere la Germania, ma speri di imparare in qualche mese una lingua nord-europea, che viene sempre utile in caso dovessi prima o poi scappare in un paese dove per lavorare vieni pagata.
Ok, la Germania. Portfolio, nottata sull’application, lettera di motivazione irrimediabilmente banale, curriculum, inglese scolastico, colloquio. Ci sei.
Ti prendono in una città più o meno casuale della terra delle patate, con o senza borsa di studio, tanto non la vedrai mai comunque. E sei pronta.
Lasci a casa metà delle tue scarpe, tutti i tuoi libri, le riviste, le cose pesanti, i vestiti estivi, fai le valigie praticamente piangendo, cominci a pensare a come sarà. Che mal che vada è sempre “un’esperienza”, come si dice. Un po’ come fare loghi aggratis per gli amici di amici di amici. Un’esperienza.

Prima di goderti il viaggio su un sedile gialloblu della Rayanair, devi sapere che comunque andrà, e ovunque andrai in nord Europa, ci saranno sempre 

10 cose che ti mancheranno dell’italia

  1. Le giornate con 25 gradi O i gradi in generale. Puoi ripeterti quanto vuoi che anche in Sassonia la primavera arriverà, ma a fine marzo, non importa quanto sole splende, ci saranno sempre 3 gradi la sera e vento a 20km/h. E non vivi nemmeno sull’oceano, il vento c’è e basta.
    .
  2. Il contatto fisico Ti conviene sperare negli erasmus spagnoli e portoghesi, perché dopo i primi 2 o 3 tentativi, smetterai di provare ad abbracciare e baciare la gente che conosci perché al massimo ti stringeranno la mano.
    .
  3. Il parmigiano O meglio, poterti permettere il parmigiano.
    .
  4. Il cappuccino Ma anche il caffè che non sa di acqua bruciata (solo da BackFactory riescono a farlo così male). Se sei una persona che fa investimenti, puoi sempre trovare una moka. Auguri.
    .
  5. Il fornello a gas Il fornello elettrico è uno di quegli shock culturali che richiedono ingegno. L’unica soluzione per cucinare una pasta è bollitore + pentola già calda + parecchia pazienza.
    .
  6. La pizza da asporto E va bene, non c’è altro da aggiungere.
    .
  7. La gente che sa scegliere le scarpe Non riuscirai mai a capire come possano seriamente andare a lavorare in giacca e cravatta, con il peggiore modello arancione di Nike mai visto. Gli ingegneri con le Puma saranno un caro ricordo.
    .
  8. I risvolti ai pantaloni Magari a Berlino si sanno vestire. Magari perderai subito le speranze.
    .
  9. Il bidet Senza entrare nel merito, scoprirai quante cose diventano subito più complicate, senza il bidet. Cose che voi umani…
    .
  10. L’ovale Non proprio l’ovale tutto rami scheletrici, corvi e nebbia dell’ultimo semestre, quanto quella combinazione estiva unica di sole, cemento, erba, alberi e canna, dopo un po’ manca.

Lanterna_4407P2Lanterna_4505B3

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: